Archivi giornalieri: 23/11/2014

Non Tutti i Salumi e Salami fanno male?

Salve riporto questo articolo e alla fine lo commento per fare un po di chiarezza Perché non bisogna demonizzare degli  ottimi alimenti dando delle informazioni poco chiare.

Gli insaccati sono un ottimo alimento e gli italiani ne vanno matti, ma per non causare danni al nostro organismo devono essere assunti in quantità limitate. È quanto emerso da uno studio realizzato dal Karolinska Institutet di Stoccolma, secondo il quale il consumo quotidiano di 50 grammi di prodotti come salsiccia, prosciutto e simili aumenta del 19% il rischio di contrarre ilcancro al pancreas. Questo tipo di tumore è abbastanza raro e colpisce ogni anno 6.000 italiani, ma il tasso di mortalità è particolarmente elevato, in quanto i sintomi del cancro al pancreas iniziano a manifestarsi quando è ormai diffuso e ha attaccato anche altri organi. Per di più, la sopravvivenza a 5 anni è di circa il 5%. Per questi motivi l’unica arma per combattere davvero questo tipo di tumore è la prevenzione.

Cancro al pancreas: insaccati rischiosi per nitriti e nitrati

Il legame con il cancro al pancreas emerge, spiega Panorama, per le carni processate. I salumi sono più rischiosi in quanto contengono nitriti e nitrati, sostanze che formano le nitrosammine, cancerogeni molto potenti che appartengono alla classe 1A, che è la più alta. Il nitrito reagisce con le ammine e le ammidi secondarie, presenti sia nella carne e nei salumi sia nel corpo umano, dando N-nitrosammine e N-nitrosammidi (sostanze cancerogene).
E l’unico modo per evitare di correre questi rischi è evitare il consumo di carni lavorate, dato che nessuno studio è stato in grado di determinare una dose soglia sotto cui si può stare tranquilli. Il fondo mondiale per la ricerca sul cancro raccomanda appunto di evitare il consumo di carni processate.
Anna Villarini, nutrizionista dell’Istituto tumori di Milano, al fine di prevenire il cancro al pancreas e altri tipi di tumore con l’alimentazione consiglia di non consumare più di 500 grammi di carne a settimana e di mangiare cereali integrali, legumi, verdura e frutta ad ogni pasto.
Le statistiche sembrano confermare lo studio svedese: in regioni dove il consumo di insaccati è elevato, ad esempio in Umbria ed Emilia Romagna, l’incidenza di alcuni tumori, come quello allo stomaco, è più alta. Il problema si potrebbe risolvere mangiando insaccati che non contengono queste sostanze, ma, spiega Il Fatto Alimentare, “questi additivi sono indispensabili per evitare la germinazione delle spore di Clostridium botulino che potrebbero crescere“. Tuttavia, ha spiegato la dott.ssa Villarini, “esistono alcuni prosciutti Dop che sono privi di queste sostanze dannose“.
Se proprio non si vuol rinunciare a limitare al minimo il consumo di carne e salumi è importante mangiare molta verdura: un importante studio europeo denominato EPIC ha rilevato che chi mangia carne e molte verdure è esposto ad un rischio molto più basso rispetto a chi mangia solo carne. La verdura quindi, ha concluso la nutrizionista, “rappresenta un fattore di protezione. E per questo va mangiata in abbondanza“.

Ottimo articolo ma non è chiaro che non sono  i salumi e salami(insaccati) che fanno male o fanno ammalare ma bensì sono i vari conservanti in essi contenuti(in primis Nitriti e Nitrati) . Come ho ribadito più volte nei miei post d’informazioni i conservanti servono se si devono trasformare carni industriali provenienti da allevamenti intensivi o carni che hanno una carica batterica molto alta,mentre se si processano carni di qualità e fresche non c’è la necessità di usarli.Mangiare degli insaccati con conservanti non si ingeriscono solo Nitriti e Nitrati nel nostro organismo ma anche (cibo)di scarso valore nutrizionale.Consumando  Salumi e insaccati che non contengono Nitriti e Nitrati  si contribuisce a liberare i maiali dagli allevamenti intensivi e non si permettere la trasformazione di carni avariate in insaccati.Volevo far presente che anche alcune verdure contengono i nitriti e nitrati che anche se in forma naturale vanno a sommarsi a quelli artificiale,quindi sarebbe più opportuno mangiare degli agrumi in special modo i limoni che contengono molta vitamina( C )inibitore dei Nitrati.Il botulino si forma se c’è una carica batterica nelle carni che vengono trasformate.I prosciutti che vengono trasformati senza conservanti è  perché gli allevamenti rispettano alcuni disciplinari sia nell’alimentazione che nella gestione aziendale e in più vengono trasformati Freschi.Mentre i prosciutti che vendono a basso costo sono prosciutti di varie provenienze sono di  scarsa qualità e hanno cariche batteriche alte, costano pochissimo all’origine e con l’uso dei conservanti è possibile recuperarli.

La Salute non ha Prezzo.

Meglio Prevenire che Curare