Consentito l’uso dei Conservanti(Nitriti e Nitrati) nei Salumi Biologici

Giorni fa mi telefona un mio cliente di un Gruppo d’Acquisto Solidale di Venegono (in provincia di Varese) e mi dice che è stato ad una festa organizzata in un paese e che c’erano dei produttori biologici che vendevano i loro prodotti, di essersi avvicinato al banchetto di un produttore che vendeva salumi e di aver osservato che quei salumi avevano un colore troppo rosso.

Questo mio cliente chiede spiegazioni, dato che l’uso di nitriti e nitrati non è consentito nella produzione biologica.
Il produttore ha cercato inizialmente di deviare il discorso, ma poi quando il mio cliente ha letto l’etichetta e ha notato che c’erano riportate le sigle E249-E250-E251-E251 (cioè i conservanti) il produttore ha risposto che i nitriti e i nitrati erano ammessi nella trasformazione dei salumi biologici.

Arrivato a casa mi telefona incredulo e mi racconta la vicenda, io gli dico: vedi che è impossibile anche perchè i miei salumi fino a quattro anni fa erano certificati bio ed ero sicuro che la normativa escludeva categoricamente sostanze chimiche sia nella produzione che nella trasformazione di qualsiasi prodotto.

Comunque gli ho detto che avrei fatto una ricerca tramite internet e che poi ci saremmo sentiti e la stessa cosa fece anche lui. Il risultato è stato scoprire che dal 2008 la Comunità Europea ha ammesso l’utilizzo dei conservanti.

Da tempo sostengo che se i Salumi vengono ottenuti dalla trasformazione di materia prima (carne) di qualità non c’è nessun bisogno di utilizzare dei conservanti che creano danni alla nostra salute e sottraggono il gusto naturale ai cibi.
Come mai secondo voi sono stati autorizzati i conservanti nel biologico, visto che col metodo biologico si dovrebbe produrre in modo naturale ?.
Domanda che vale anche per gli organismi di certificazione e alle associazione bio.
Nel prossimo post vi spiegherò a cosa servono realmente i conservanti, e se volete approfondire l’argomento correte a visitare il sito:http://www.fiordisalumi.it/italian/index.html

Saluti da Nandino il contadino

Lascia un commento